Anfra Blog

Tutte le news dal centro Anfra!

Chiunque pratichi un'arte marziale giapponese sa che nel Paese del Sol Levante, come del resto in altre nazioni orientali vicine, questo termine indica molto più di una disciplina di lotta, ma una vera e propria filosofia, che coinvolge mente, corpo e anima. Esistono diverse parole nipponiche che indicano l'arte marziale, ma la più antica e diffusa è budo, che indica appunto la "via marziale". Le lotte giapponesi hanno origine dalla tradizione dei samurai, e possono distinguersi nell'uso di armi o senza armi: l'elenco è molto vasto, se ne comprendono decine e decine di cui noi occidentali ignoriamo quasi tutto. Ma vi sono anche tipi di arte marziale che hanno conosciuto vasta eco anche in Occidente, praticata da moltissimi sportivi di ogni età e generazione: ecco 5 tipi di arte marziale giapponese tra i più noti e diffusi anche da noi.

Arte marziale giapponese senza armi

Fare delle arti marziali elenco completo sarebbe impresa ardua, per cui ci limitiamo ad indicare alcune delle discipline più famose. E come non iniziare dal karate, arte marziale giapponese a mani nude che il profano confonde facilmente con il taekwondo, che invece è un'arte marziale coreana, o con il kung fu, invero di tradizione cinese. Originariamente era un metodo di difesa personale, a mani nude ma anche con armi tradizionali, e successivamente si è sviluppato anche nella sua forma sportiva odierna. Esistono numerosi stili di lotta karate, con molte varianti anche moderne, alcune delle quali considerate un "tradimento" del suo spirito originario, fatto di spostamenti agili e attacchi in penetrazione, ma soprattutto di un sistema di disciplina interiore che influenza tutti gli aspetti della vita quotidiana di chi lo pratica: impegno, costanza, rispetto, cortesia, controllo, sono parole ricorrenti del dojo kun, le "regole" di vita di ogni buon karateka.

Altrettanto famoso e praticato è lo judo, arte marziale giapponese per difesa personale formalmente nato alla fine dell'Ottocento, e divenuto pratica sportiva olimpica nel 1964: oggi è considerato una delle discipline più universalmente praticate al mondo. In maniera molto schematica, possiamo dire che filosofia e tecnica dello judo si fondano sul principio buddista dello yawara, l'elasticità passiva, che muta nei principi di difesa e attacco: nello judo ci si adegua alla forza dell'avversario allo scopo di ottenere il controllo, e ciò prende forma in numerose tecniche di combattimento corpo a corpo.

Retsa un'arte marziale giapponese assolutamente esotica ai nostri occhi il sumo, ma non possiamo non citarla perché, pur non essendo sostanzialmente praticato in Occidente, resta uno degli aspetti più curiosi e affascinanti, per un occidentale, della cultura nipponica: questa lotta corpo a corpo ha lo scopo di atterrare o estromettere l'avversario dalla zona di combattimento detta dohyo, e il tutto avviene fra uomini molto corpulenti. Si tratta dello sport nazionale giapponese per eccellenza, di origine shintoista risalente agli inizi del VI secolo, e presenta tutta una serie di divieti di azioni considerate scorrette non poi molto dissimili dalla boxe, come i colpi sotto la cintura.

Arte marziale giapponese con armi

Chiudiamo la nostra breve disamina sull'arte marziale giapponese parlando di un paio di discipline che prevedono invece l'uso di armi, e che hanno conosciuto una certa notorietà anche in Occidente: parliamo del kendo, che siginifica letteralmente la "via della spada", ed è un'evoluzione tecnica legata all'uso della katana, l'affilatissima spada usata dai samurai, e che viene sostituita dallo shinai, una spada di bambù. L'altra arte marziale giapponese con armi piuttosto nota e praticata anche in Italia è l'aikido, che invero si pratica sia a mani nude che tramite l'ausilio di amri bianche, e quelle tradizionali comprendono bastone, spada e coltello.

Unisciti a noi e resta aggiornato sulle nostre novità

Dove Siamo

Sede Sociale ed operativa Quarto
Via Marie Curie, 25 - 80010 Quarto (NA)

Contatti

Orari Apertura

Lunedì - Venerdì: 8.00 AM - 23.00 PM
Sabato: 8.30 AM - 20.00 PM
Domenica: 9.00 AM – 13.00 PM